Roberto Boarini

Roberto Boarini
Guardare dentro per vedere oltre
(composizione per violino solo – 2012)
violino – Fabio Paggioro

 

DSC00132Roberto Boarini si è diplomato in Violoncello nel 1996 con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Adria (Ro), nel 1999 in Musica corale e direzione di coro e nel 2002 in Composizione con il massimo dei voti e la lode, sempre presso il medesimo Conservatorio.
Nell’Ottobre 2006 ha conseguito il Magistero di Direzione d’Orchestra presso il Conservatorio statale di musica S. Cecilia di Roma.
Ha frequentato corsi internazionali di perfezionamento per il suo strumento con docenti quali Michael Flaksman, Karine Georgian e Teodora Campagnaro presso i corsi di perfezionamento di Portogruaro (Ve). Ha inoltre seguito i masterclass di violoncello barocco tenuti da Walter Vestidello per Asolo Musica e per la fondazione Cini di Venezia.
Tiene concerti in Italia e all’estero collaborando, anche in qualità di primo violoncello, con diverse orchestre tra cui l’Orchestra da camera del Friuli - Venezia Giulia, l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste, l’Orchestra sinfonica “Città di Savona”, l’Orchestra filarmonica dell’Umbria e molte altre. Ha svolto attività cameristica in duo violoncello - pianoforte, in quartetto col flauto e in ensemble più ampi, dedicando particolare attenzione alle esecuzioni con strumenti originali.

DSCF1604

 

Dal 2001 al 2004 è stato coordinatore presso il Conservatorio di Adria del progetto “Musica e cinema”, cui si è ampiamente dedicato con la composizione di numerose colonne sonore per altrettanti cortometraggi realizzati da allievi registi del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e co-prodotti da Rai Cinema.
Nel 2005 ha composto la colonna sonora per il cortometraggio “Un posto libero” di Eros Achiardi, con Pamela Villoresi, che ha partecipato al Festival del Cinema di Venezia nella sezione “Corto cortissimo”.
Nel 2007 ha composto la colonna sonora per il lungometraggio “L’uomo giusto”, prodotto da Michele Placido con la regia di Toni Trupìa.
Ha composto la musica per la sigla della 65ma Mostra d’arte cinematografica di Venezia (edizione 2008) con la supervisione artistica del Maestro Ermanno Olmi.
E’ inoltre impegnato con l’attore Ascanio Celestini in una intensa tournèe teatrale che lo ha portato nei più importanti palcoscenici d’Italia con lo spettacolo “Appunti per un film sulla lotta di classe”.
Sempre con Ascanio Celestini, insieme a Matteo D’Agostino (chitarra) e Gianluca Casadei (fisarmonica) ha partecipato alla realizzazione del disco “Parole Sante”, album d’esordio d
Sempre con Ascanio Celestini, insieme a Matteo D’Agostino (chitarra) e Gianluca Casadei (fisarmonica) ha partecipato alla realizzazione del disco “Parole Sante”, album d’esordio di Celestini in campo musicale, che ha hottenuto il Premio Ciampi 2007 come miglio album d’esordio e si è classificato secondo al Premio Tenco 2008 nella medesima categoria.


Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi